Oggi rimaniamo sempre nell’ ospedale Incurabili e proponiamo un affresco che si trova nella volta della Sala del Consiglio, inaccessibile da anni, nel quale viene rappresentata in forma molto poetica la monacazione di Maria Longo. Fresco e attributo a Luis Rodriguez e datato alla fine del XVI secolo. Lo sforzo dell’autore encomiabile è stato quello di riprodurre all’interno di un solo momento pittorico le due dimensioni della vita della nostra Beata Maria Lorenza. Infatti si possono vedere sulla sinistra i reparti in cui era suddiviso l’ospedale con posti letto singoli e separati per malati adeguatamente assistiti. Alla destra invece si può vedere questa schiera di monache vestite esattamente come le cappuccine del ‘500 che presenziano alla vestizione e professione di Maria Longo. Interessante notare in basso a destra i segni della vita agiata che lei lasciava per abbracciare la povertà delle figlie di Chiara e Coletta avviando una nuova riforma! Il vescovo che presenzia il rito potrebbe essere Giampietro Carafa futuro papa Paolo IV o il cardinale Palmieri che tanto si adoperò per ottenere dal Papa Paolo III le bolle per la fondazione. Madre Rosa Lupoli