La fondazione del monastero di S.Maria in Gerusalemme

La fondazione del monastero di S.Maria in Gerusalemme

San Gaetano – che fin dall’inizio assunse la direzione spirituale di Maria Lorenza, che egli stimava “in Cristo sorella et matre” – l’aiutò a lasciare la cura dell’ospedale,per realizzare il sogno di segregarsi in Clausura.Infatti è conservata una lettera al Carafa...
La fondazione del monastero delle pentite

La fondazione del monastero delle pentite

A Napoli, aperta agli stranieri che approdavano al suo porto emporio del Mediterraneo, si può facilmente comprendere come dovesse infierirvi il morbo della prostituzione, soltanto mancava ancora un monastero di convertite. Dalla fine del ‘400 il meretricio era...
Alcuni eventi

Alcuni eventi

Dal gruppuscolo di case l’ospedale, beneficato da donazioni cominciò a prendere la fisionomia di una struttura ben determinata. Infatti l’11 dicembre 1523 il papa Clemente VII con la Bolla Ex supernae dispositionis arbitrio confermò le precedenti concessioni e...
Alcuni incontri

Alcuni incontri

Fin dall’inizio della sua opera la madama Longo ebbe la gioia di avere come compagna di avventura la duchessa di Termoli, Maria Ajerba discendente dei Re aragonesi, vedova dal 1511 del Gran Capitano Andrea di Capua, duca di Termoli che fu tra i primi a congratularsi...
La fondazione degli Incurabili

La fondazione degli Incurabili

Furono fittati due magazzeni nelle vicinanze del San Nicola e nell’estate del 1518 già vi si raccoglievano i primi infelici colpiti da mali spaventosi mentre il Vernazza insieme all’Ufficialità di Napoli ottenne dal papa Leone X il Breve “Nuper pro parte vestra”...
L’invito di un notaio genovese

L’invito di un notaio genovese

Al ritorno a Napoli volle dedicarsi al servizio degli ammalati e cominciò a frequentare l’ospedale di san Nicola al Molo Piliero sotto Castel Nuovo.Sulle prime vi andò come benefica visitatrice, poi, resasi consueta e familiare vi restò come instancabile e premurosa...